Safari Fotografico

Estesa su una superficie 1.568 ettari, la Riserva Naturale Speciale della Confluenza della Dora Baltea (chiamata anche Riserva del Baraccone, dal nome di una cascina che sorge nei pressi), è una fra le zone più vaste, selvagge, ricche ed interessanti del Po, sia per la fauna, sia per la vegetazione. Le numerose ed abbondanti specie vegetali favoriscono l’avifauna nidificante e di passo. Molto vasta e suggestiva, anche dal punto di vista paesaggistico, è la zona della confluenza della Dora Baltea, le cui acque in caso di piena invadono una rete di lanche fra le più belle e popolate di uccelli e pesci dell’intero tratto piemontese del fiume Po. Tipico di questa zona ed interessante anche dal punto di vista bio-faunistico è il fenomeno dell’incontro delle gelide acque della Dora Baltea con le tiepide acque del Po, che scorrono parallele senza mescolarsi per alcune centinaia di metri. La riserva del Baraccone si estende totalmente in pianura, nelle Province di Torino e Vercelli, ma è molto prossima ai rilievi collinari del Monferrato ed è caratterizzata dalla storica presenza della Rocca di Verrua.

La zona del Baraccone o Confluenza della Dora Baltea nel Po è anche Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale.
Visualizza la carta topografica.

Safari Fotografico

Estesa su una superficie 1.568 ettari, la Riserva Naturale Speciale della Confluenza della Dora Baltea (chiamata anche Riserva del Baraccone, dal nome di una cascina che sorge nei pressi), è una fra le zone più vaste, selvagge, ricche ed interessanti del Po, sia per la fauna, sia per la vegetazione. Le numerose ed abbondanti specie vegetali favoriscono l’avifauna nidificante e di passo. Molto vasta e suggestiva, anche dal punto di vista paesaggistico, è la zona della confluenza della Dora Baltea, le cui acque in caso di piena invadono una rete di lanche fra le più belle e popolate di uccelli e pesci dell’intero tratto piemontese del fiume Po. Tipico di questa zona ed interessante anche dal punto di vista bio-faunistico è il fenomeno dell’incontro delle gelide acque della Dora Baltea con le tiepide acque del Po, che scorrono parallele senza mescolarsi per alcune centinaia di metri. La riserva del Baraccone si estende totalmente in pianura, nelle Province di Torino e Vercelli, ma è molto prossima ai rilievi collinari del Monferrato ed è caratterizzata dalla storica presenza della Rocca di Verrua.

La zona del Baraccone o Confluenza della Dora Baltea nel Po è anche Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale.
Visualizza la carta topografica.